[essays]
RIFLESSIONI SU POPPER - APPUNTO NUMERO 1 25/04/2009
[sourcecode][essays][25/04/2009][ITA]

.
Questo, credo, rappresenta un punto critico del parallelo tra selezione naturale e teoria della scienza così argomentativamente importante nell’opera di Karl Popper.

Riassumendo: l’ambiente non induce direttamente trasformazioni sul genotipo (e quindi come sostiene Bartley, non può essere considerato alla stregua di un maestro), tuttavia ne induce senza dubbio sul fenotipo (qui sì è maestro!), il quale in virtù della sua posizione interfacciale influenza il processo di selezione. La selezione, quindi, dipende anche (seppur in modo indiretto e non eccessivamente ampio) dalle trasformazioni indotte dall’ambiente, e non soltanto dal processo di eliminazione dei profili meno adatti – cui anzi, come abbiamo visto, fenotipo e sue modificazioni concorrono. Per questo se il parallelo popperiano dovesse essere accettato in toto sarebbe necessario accordare all’induzione un ruolo operativo nel processo di teorizzazione scientifica, quantunque – questa è invece la restrizione accettabile – non decisivo.

Diego K. Pierini (C) 2009

[PREV] [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9]