[theories]
Il tocco del male 14/02/2010
[sourcecode][theories][14/02/2010][ITA]

Il tocco del male


Se immaginiamo un parallelo tra il mondo fisico e quello della psiche, più di ogni altra forza, è il male, nello spirito collettivo, a propagarsi risuonando, estendendosi attraverso urti successivi nel mezzo emotivo, un etere denso e sensibile, da un animo all’altro. Esattamente con una forza applicata a un qualsiasi corpo, oltre a generare una reazione uguale (per quanto possibile, considerando la dissipazione implicata dalle altre forze in gioco) e contraria - e questo “ritorno al mittente” sarebbe l’effetto meno pernicioso - il male è una quantità, una grandezza, che si trasferisce attraverso il contatto, ovvero con l’applicazione di esso a un soggetto, il quale a sua volta funge da medium in direzione di altri.

[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [NEXT]