[poems]
La Danza del Migrante 18/05/2007
[sourcecode][poems][18/05/2007][ITA]

LA DANZA DEL MIGRANTE

Ori strappati
espulsi come feci
Diamanti fuggevoli
del malanimo
Torbido
tra le palpebre
si annida
affamato
Il male minore
Il dio della fuga
che brucia saliva
de’ canini assolti
impuniti

Fiera coltre
s’erge
d’Orgoglio
a ribadire il veto
tra memorie assordanti e taciute
Vilipendio della genesi
frode cosciente
E’ lo stesso dio sordo -
i canini, la fame, il malanimo -
Minore, sì.
E altrettanto, il male.

Diego K. Pierini (C) 2007


[1]